Collegio Provinciale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati di Cuneo   Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati
Index Archivio
Ti trovi in: Home » evidenza » archivio
2015 - anno internazionale dei suoli
Home page
In evidenza
News
Gli speciali
Agenda
Circolari
Normativa
Competenze
Codice deontologico
Modulistica
Consiglio direttivo
Diventare Agrotecnici
Esami di stato
Fondo previdenziale
Scuole
Come contattarci
Download
Link utili
Newsletter
AgrotecniciCuneoMail
Cerca nel sito
Amm. trasparente
Albo Unico Nazionale
Area riservata
Newsletter

Cerca nel sito

Segnala ad un amico

 

Esami di abilitazione professionale per Agrotecnico e Agrotecnico Laureato

Domande entro il 27 giugno 2011

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 27 maggio 2011 - 4° Serie speciale concorsi, l’Ordinanza del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che ha indetto la sessione annuale degli esami di Stato abilitanti alla libera professione di Agrotecnico e di Agrotecnico laureato, fissando nel giorno di lunedì 27 giugno p.v. il termine ultimo per la presentazione della domanda di partecipazione agli esami stessi.

Le domande devono essere spedite con raccomandata (farà fede il timbro postale) al Centro Unico di raccolta come ogni anno posto presso l’Ufficio di Presidenza del Collegio Nazionale (Poste Succursale n. 1 - 47122 FORLÌ).

Possono concorrere alle prove di esame:
1. I diplomati in agraria (agrotecnici, periti agrari ovvero altri titoli equipollenti) che abbiano assolto ad un biennio di praticantato professionale certificato ovvero svolto un percorso equivalente.

2. I laureati di primo livello in una delle Classi di laurea “coerenti” (1°-Biotecnologie – ora diventata L-2; 7°-Urbanistica e scienze della pianificazione territoriale e ambientale – ora diventata L-21 ; 8°-Ingegneria civile e ambientale - ora diventata L-7; 17°-Scienze dell’economia e della gestione aziendale - ora diventata L-18; 20°-Scienze e tecnologie agrarie e forestali - ora sdoppiata in L-25 ed L-26; 27°-Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura - ora diventata L-32; 40° -Scienze e tecnologie zootecniche e delle produzioni animali – ora diventata L-38) che abbiano svolto sei mesi di tirocinio professionale certificato (dal tirocinio sono esentati i laureati provenienti da Università convenzionate con il Collegio Nazionale; l’elenco di questi Atenei è pubblicato nel sito www.agrotecnici.it).

3. A determinate condizioni e verificato il possesso dei titoli, i laureati “vecchio ordinamento” che abbiano conseguito il titolo presso le Facoltà ed Università che attualmente rilasciano i nuovi titoli di laurea, come sopra indicati.

4. I Diplomati Universitari in possesso di un diploma “coerente” (Biotecnologie agroindustriali; Economia e amministrazione delle imprese agricole; Economia del sistema agroalimentare e dell’ambiente; Gestione tecnica e amministrativa in agricoltura; Produzioni animali; Produzioni vegetali; Tecniche forestali e tecnologie del legno; Viticoltura ed enologia od altro diploma equipollente) senza necessità di alcun tirocinio.

I modelli delle domande, distinti per titolo di studio di accesso, l’elenco delle sedi d’esame ed ogni altra informazione sono scaricabili dai siti internet www.agrotecnici.it, www.agrotecnicicuneo.it o www.agrotecnicipiemonte.it oppure ottenibili presso la sede del Collegio Provinciale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati di Cuneo ovvero, direttamente, presso i seguenti recapiti:
• Ufficio di Presidenza del Collegio Nazionale 0543/720.908 - 340/1848.939 - 06/6813.4383 e-mail agrotecnici@agrotecnici.it;
- Ufficio del Collegio Provinciale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati di Cuneo 0172/693718 o 340/1845555 (Presidente agr Roberto Golè) - 347/0152549 (Segretario agr Erio Giordano) e-mail cuneo@agrotecnici.it o gole@agrotecnicicuneo.it;
- Ufficio della Federazione Regionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati del Piemonte 011/440 7288 o 340/1846292 o 340/1846445 – e-mail federazione.piemonte@agrotecnici.it;

Alle domande debbono essere allegati, a pena di esclusione dagli esami, i seguenti documenti:
- breve curriculum in carta semplice, sottoscritto dal candidato, relativo all'attività professionale svolta ed agli eventuali ulteriori studi compiuti;
- eventuali pubblicazioni di carattere professionale;
- ricevute da cui risulti l'avvenuto versamento della tassa di ammissione agli esami dovuto all'Erario nella misura di euro 49,58 del contributo di euro 1,55 dovuto all'Istituto sede di esame;
- elenco in carta semplice, sottoscritto dal candidato, dei documenti, numerati in ordine progressivo, prodotti a corredo della domanda;
- fotocopia semplice di un documento di identità.

Le prove d’esame avranno inizio il giorno 10 novembre 2011 e ad esse potranno parteciparvi solo coloro i quali hanno presentato domanda entro il 27 giugno prossimo.

La prima prova scritta verterà su questioni di tecnica della produzione, sia vegetale che animale, o di trasformazione dei prodotti. Potranno essere richiesti: l’illustrazione di criteri di scelta di ordinamenti, di tecniche colturali, di sistemi di allevamento, di miglioramento genetico, di interventi fitoiatrici, di processi di trasformazione, nonché la comparazione di possibili alternative nell’ottica della ottimazione dei processi o degli interventi, il tutto in relazione ai rapporti con il mercato ed agli indirizzi di politica agricola nazionale e comunitaria;
La seconda prova scritta o scritto-grafica riguarderà l’illustrazione e l’analisi di problemi relativi ai miglioramenti fondiari ed agrari ed ai connessi aspetti economici, oppure l’illustrazione e l’analisi delle funzioni amministrative e contabili delle aziende agrarie, ivi compresa la formazione del bilancio, il diritto tributario e quello del lavoro;
Durante le prove è consentita soltanto la consultazione di manuali tecnici e l’uso di strumenti di calcolo non programmabili e non stampanti;

La prova orale è resa in forma di colloquio che verterà sui diversi aspetti delle competenze previste dal regolamento professionale; sarà richiesta, oltre la conoscenza degli aspetti tecnici riguardanti i diversi contenuti, l’illustrazione delle considerazioni economiche e degli aspetti normativi inerenti i problemi che saranno sottoposti all’analisi dei candidati mentre potranno inoltre essere discussi aspetti tecnici relativi alle pubblicazioni presentate.

Atteso che l’oggetto dell’esame è, in sostanza, la valutazione della capacità di esercitare attività libero professionale e che questa è determinabile anche a livello colloquiale, alla prova orale sono attribuiti ben 60 punti su 100 complessivi, mentre a ciascuna delle prove scritte sono attribuiti 20 punti: il candidato è giudicato abilitato quando consegua un punteggio di 12/20 in ciascuna delle prove scritte e 36/60 nella prova orale.

l’elenco dei temi di tutte le precedenti sessioni può essere visionato alla pagina http://www.agrotecnicicuneo.it/esami/archivio_prove/index.asp o sul sito internet www.agrotecnici.it, alla voce “Esami di Stato - Esempi prove di esame”

Si ricorda inoltre che le sedi d’esame (una per Regione), per essere attivate, debbono ospitare non meno di 25 e non più di 50 candidati; nel caso presso una sede d’esame non si raggiunga il numero minimo di candidati, questi saranno dirottati su altra sede d’esame vicina, sino alla concorrenza del numero minimo di 25 candidati.

L’elenco degli Istituti sede d’esame è indicato nell’Allegato A dell’Ordinanza ministeriale.

Come ogni anno, il Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati e Il Collegio Provinciale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati di Cuneo organizzeranno (particolarmente per i candidati privi di una specifica formazione agraria) uno o più Corsi di preparazione agli esami.

Sede Esami di Stato per il PIEMONTE:
“Arturo Prever” – Via Martiri della Libertà, 42
10060 OSASCO (TO)
(Presidenza: I.I.S. “A. Prever” Via carlo Merlo, 2 - 10064 Pinerolo (TO)
c/c postale n. 14355101

Codici ufficio per modelli F23
Provincia di Cuneo:
TSE ALBA
TSM BRA
TSY CUNEO
TS3 FOSSANO
TS6 MONDOVI’
TTF SALUZZO
TTH SAVIGLIANO

Maggiori informazioni sono disponibili:
- Nella sezione "esami di stato" del sito del Collegio Provinciale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati di Cuneo (http://www.agrotecnicicuneo.it/esami/);
- Sul Sito del Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati (http://www.agrotecnici.it);
- Telefonando al n° 0172 693718 (Collegio Provinciale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati di Cuneo);
- Telefonando al n° 340 184 55 55 (Golè Roberto - Presidente del Collegio Provinciale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati di Cuneo);
- Telefonando al n° 0543 720908 (Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati);
- Tramite e-mail a cuneo@agrotecnici.it (Collegio Provinciale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati di Cuneo);
- Tramite e-mail a agrotecnici@agrotecnici.it (Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati).

Preleva la domanda di iscrizione per i diplomati AGROTECNICO
Preleva la domanda di iscrizione per i diplomati PERITI AGRARI
Preleva la domanda di iscrizione per i possessori di diplomi universitari
Preleva la domanda di iscrizione per i possessori di laurea
Preleva la domanda per gli Agrotecnici non ancora diplomati
Preleva le istruzione per compilare il modulo F23 e i codici ufficio

In evidenza - Archivio delle NEWS

anno 2011

Cambia anno: 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 |

Avviso di selezione per incarichi sulla stabilità delle alberature

Buon Natale e Felice 2012

Competenze degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati in materia di consulenza del lavoro. Comunicazioni sulle attività usuranti.

Confermati Presidente e Segretario

Assemblea per il rinnovo delle cariche elettive

Comunicazione ai candidati & corso di preparazione

Esami di abilitazione professionale per Agrotecnico e Agrotecnico Laureato

Esami abilitanti alla professione di Agrotecnico e di Agrotecnico laureato - Sessione 2011.

Sicurezza e salute in agricoltura

Assemblea annuale degli iscritti

Nasce la Federazione Regionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati del Piemonte

Confermata la competenza degli Agrotecnici nella consulenza del lavoro agricolo

Scadenza prorogata al 28 febbraio 2011

Selezione per la formazione di un elenco di professionisti con esperienza sui diversi temi in ambito forestale e ambientale a supporto delle attività svolte da ipla per la direzione foreste della regione piemonte, con particolare riferimento all'attuazione delle misure forestali del piano di sviluppo rurale - psr 2007-2013

Data ultimo aggiornamento: 23/04/2019
Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!
pagine visitate dal 04/10/2005

85 visitatori online